Il nostro Istituto, da sempre attento allo sviluppo di progettualità legate alle legalità, nell’a.s. 2019-2020 ha voluto partecipare, anche se in una situazione difficile, al concorso di idee “Le vittime del dovere: patrimonio etico della nazione” promosso dall’Associazione di Volontariato Vittime del Dovere e dal Ministero dell’Istruzione. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le nuove generazioni a ricostruire la storia di coloro che “hanno donato e sacrificato la propria vita in nome dello Stato per garantire la sicurezza di noi cittadini”. L’alunna Noemi De Filippi della classe III BT Turismo agroalimentare ed ecosostenibile ha raccontato, con commossa partecipazione, la storia del carabiniere scelto MANUELE BRAJ, di stanza presso il Reggimento “Friuli Venezia Giulia” a Gorizia, morto in un attentato in Afghanistan il 25 giugno 2012, a 30 anni, lasciando soli la moglie e un figlio di appena 8 mesi. Il giovane era residente a Collepasso (Le) e il Comune si è prodigato per dedicargli una statua, “il giovane eroe”, inaugurata il 18 dicembre 2014.
L’attestato di partecipazione all’iniziativa promossa dal Ministero è arrivato solo di recente, pertanto grazie a Noemi per la sua sensibilità e per aver contribuito ad onorare la memoria di coloro che appartengono alle Forze Armate e che tutti i giorni rischiano la loro vita per garantire la nostra sicurezza.

Allegati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi