Sistemi informativi aziendali

Quali sono le competenze richieste nel mondo del lavoro e come si costruiscono? (risponde Pier Luigi Celli – direttore generale dell’Università Luiss – Guido Carli di Roma)
“Gli studenti devono imparare a gestire progetti, a lavorare e confrontarsi con gli altri, e soprattutto a risolvere problemi, che è la prima cosa che sarà chiesta loro nelle aziende. Le competenze si creano inserendo i ragazzi in contesti operativi, dei quali si devono assumere le responsabilità. […]
Le aziende oggi hanno bisogno di mettere subito al lavoro le persone, senza perdere tempo in una formazione aggiuntiva.”








Un valido aiuto per l’acquisizione delle suddette competenze viene offerto dall’articolazione “SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI” (Specializzazione Informatica e Nuove Tecnologie)

Il profilo dell’articolazione è la risposta moderna alla richiesta da parte delle piccole e medie aziende del territorio per inserirsi nel mercato globale. Il quadro disciplinare, infatti, consente allo studente che sceglie l’articolazione “Sistemi informativi aziendali” di sviluppare competenze che, oltre alla dimensione amministrativo-finanziaria tipica dell’indirizzo economico, concorrono alla formazione di una figura professionale in possesso di spiccate capacità di analisi e di progettazione, capace di usare consapevolmente gli strumenti informatici e di interagire con gli altri nel lavoro di gruppo.
L’alunno sarà in grado di:
– gestire i processi gestionali sotto il profilo economico, giuridico, contabile;
– intervenire nei processi di analisi, sviluppo e controllo dei sistemi informativi automatizzati per adeguarli alle esigenze aziendali;
– progettare, realizzare, testare e aggiornare software applicativo gestionale;
– gestire banche dati;
– utilizzare gli strumenti informatici e comunicare tramite le nuove tecnologie informatiche e telematiche;
– effettuare la progettazione e la gestione di siti web.

Il possesso di queste competenze è oggi ritenuto cruciale per le moderne imprese, in quanto si tratta di elementi finalizzati a  migliorare l’efficienza aziendale attraverso la realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, all’organizzazione della comunicazione in rete e alla sicurezza informatica.
Imparare a programmare offre notevoli benefici anche in termini formativi: consente agli studenti di esprimersi con maggiore completezza e creatività, li aiuta a sviluppare il loro pensiero logico e li abitua a padroneggiare le nuove tecnologie sempre più presenti nella vita quotidiana e specialmente nell’ambiente lavorativo.

DOPO IL DIPLOMA
A conclusione dei cinque anni è possibile frequentare corsi di specializzazione post diploma, proseguire gli studi presso tutte le facoltà universitarie, oppure entrare direttamente nel mondo del lavoro.

SIA – Utilità del diploma nel mondo del lavoro
Al termine del corso di studi gli studenti sostengono l’esame di Stato per il conseguimento del diploma che consentirà loro di avviarsi al mondo del lavoro in:
– aziende private,
– studi commerciali,
– agenzie di servizi,
– banche,
– aziende di produzione di Software,
– studi legali,
– partecipare a concorsi indetti da Enti Pubblici

SIA – Possibili Scelte Universitarie
E’ possibile scegliere qualunque facoltà universitaria. In particolare il percorso offre le basi per le seguenti facoltà:
– ECONOMIA
– GIURISPRUDENZA
– INFORMATICA
– INGEGNERIA INFORMATICA
– INGEGNERIA GESTIONALE
– INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI
– STATISTICA
E’ anche possibile proseguire con un corso post-diploma o con istituti tecnici superiori (www.indire.it/its – area delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi